45° della Farmacia di Rorai Piccolo

La Farmacia di Rorai Piccolo compie 45 anni!

Sabato 8 luglio 2017 Rorai Piccolo festeggia il 45° compleanno della sua Farmacia.

Hanno partecipato all’evento, insieme all’Amministratore Carla Pignat e ai dipendenti di Farmacie Comunali FVG,  il  Sindaco Giuseppe Gaiarin e quasi tutti i Presidenti che, negli anni, si sono succeduti nell’amministrazione della Farmacia.
La sede della farmacia di Rorai Piccolo è sempre stata in via Gabelli, inizialmente all’altezza del vecchio passaggio a livello – con la direzione di Anita Manfè –, poi accanto agli alimentari Piccin e infine, dal 2000, nell’attuale immobile che un tempo ospitava l’asilo gestito dalle suore.

 Il Sindaco e l’Amministratore hanno ricordato che nel corso degli anni sono state molteplici le iniziative rivolte al sociale come ad esempio il finanziamento di progetti della direzione didattica di Porcia, la fornitura delle cassette del pronto soccorso per il centro anziani, i corsi di formazione all’università della terza età, la donazione di 14 defibrillatori per “coprire” tutti gli impianti sportivi comunali, villa Dolfin e il centro anziani.

E per questa occasione dei 45 anni di attività della Farmacia di Rorai Piccolo la società ha voluto lasciare un altro segnale concreto di attenzione al territorio, provvedendo – in accordo con don Lino Moro – alla sostituzione di un gioco rotto molto amato dai bambini che frequentano il parchetto accanto all’oratorio.

La nuova Tessera Sanitaria  

 
Portala sempre con te!
Sostituisce il vecchio tesserino del codice fiscale:

Puoi utilizzarla in tutte le occasioni in cui viene richiesto il Codice Fiscale in chiaro, in barcode o su banda magnetica.

E’ la tessera Europea di assicurazione malattia nei paesi della Comunità Europea:

Vale all’estero per avere assistenza sanitaria nei Paesi UE, Islanda, Liechtenstein, Norvegia e Svizzera.

Malattie a trasmissione sessuale

Le Malattie a Trasmissione Sessuale (MTS) sono causate da batteri, funghi, parassiti o virus che si trasmettono da una persona ad un’altra attraverso “i rapporti sessuali non protetti”, siano essi eterosessuali o omosessuali.
Quindi fare sesso non protetto con una persona che abbia una MTS (…e potrebbe anche non saperlo!) è causa di trasmissione. Leggete le informazioni pubblicate dal Ministero della Salute